LA METAFORA DEGLI ORECCHINI

Per una serie di motivi non importanti da analizzare, ora, ho avuto per anni paura di forarmi i lobi per indossare orecchini. Poi però, un anno fa è successo. Il solo pensiero di quella incredibile paura provata per un attimo brevissimo della mia esistenza, assolutamente privo di ogni dolore o fastidio, mi fa sentire stupida e imbarazzata ancora oggi. Ma una cosa, di certo, l’ho imparata da quel giorno. Le persone che si caricano di ansia e timori per il futuro, che in ogni ostacolo non riescono a scorgere mai un raggio di luce, hanno una speranza in più. La mente ingigantisce paure inesistenti oppure facilmente gestibili. Una volta compreso questo, nulla può fermare l’ansioso dal raggiungere i suoi obiettivi.

Proprio come oggi. Uno dei miei ultimi esami, rimandato da tempo per cause burocratiche dovute al sistema informatico dell’Università, fortemente temuto per tutti i mesi in cui ho continuato a studiare il programma per evitare di dimenticare qualcosa, è stato un successo strepitoso e inaspettato. Quando il professore mi ha comunicato il voto, io devo aver fatto una faccia incredula e stralunata. Come quando ho fatto i buchi alle orecchie. Non potevo credere a come tutto fosse andato liscio e senza il verificarsi di una catastrofe. Oggi non potevo credere a questa notizia. E sono tornata a casa, col sorriso ebete sulle labbra, telefonando a mia madre per annunciarle la buona novella, consapevole di essere ormai a un passo dalla meta. E più vicina ancora a capire dove sto andando e cosa ne sarà di tutte queste esperienze e di queste novità nella mia vita.

Scoprire il coraggio in sè è una delle soddisfazioni più grandi che possano capitare a un essere umano.

Annunci

3 pensieri su “LA METAFORA DEGLI ORECCHINI

  1. I miei più grandi IMBOCCALLUPO per la tua (credo prossima) laurea, ti seguo anche su youtube ed oggi ho ho scoperto “Nadia’s secret room”, il tuo secondo o primo canale.
    Sono affascinato da come parli di libri e dal tuo modo di scrivere lineare e scorrevole che mi ha fatto avvicinare un po’ di più alla lettura.
    Ti ringrazio per tutto questo e da persona ansiosa come te mi faccio coraggio nelle mie ansie sapendo che non sono solo.
    Un saluto grande.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...