ESAME DI GRAMMATICA ITALIANA: TOTALE SVALUTAZIONE

Ho atteso molti giorni prima di scrivere qualcosa a riguardo di questo esame, più che altro perché ho avuto molto altro a cui pensare e poi perché non mi è piaciuto minimamente l’andamento che ha preso, rispetto ai precedenti. Ho accumulato un stress e una tensione senza precedenti, dovuta anche al fatto che è stato rimandato per via dell’alto numero di persone che dovevano sostenerlo, e poi perché ho fatto una figuraccia barbina davanti alla professoressa, sfogando la mia agitazione con le lacrime! Fortunatamente lei mi ha capita e mi ha dato una nuova possibilità di fare l’esame, allorché finalmente è andato tutto bene. La frustrazione dovuta a questa materia è stata però nel constatare che il voto da me preso è nettamente inferiore alle mie conoscenze, là dove ho ammesso personalmente, come nel precedente esame, di aver preso ben più di quanto a mio avviso meritassi. Mi ha penalizzata moltissimo la questione del doverlo sostenere orale, essendo io invece abile nel trattare la Grammatica in genere come una materia pratica, appunto nello scritto. La questione discorsiva non aveva per me alcun senso, non quanto ne avrebbe avuto un sano test scritto che avrebbe sicuramente fatto più luce sulla mia preparazione. Ma, del resto, non posso aspettarmi che tutte le ciambelle riescano col buco. Niente di notabile per quanto riguarda le persone conosciute a questo esame, erano molto silenziose e prese da sé stesse, per cui non ho stretto nessun rapporto di conoscenza, e forse anche io ero molto meno in vena rispetto al precedente esame, certamente più stimolante dal punto di vista umano. Comunque il numero dei miei esami scende, e i prossimi che ho in programma, e che sosterrò a marzo (spero), li affronterò sicuramente in maniera molto diversa.

Questo esame ha messo in luce quanto poco io sappia studiare. Finisce così: leggo i libri del programma, poi abbandono tutto e mi dimentico. Li rileggo e traggo le mie conclusioni, e poi però non mi riesce di ripetere a voce quello che ho studiato, col risultato che “ho tutto in mente ma non riesco a dirlo! (cit.)”

Devo lavorare sulla mia capacità di dialogo all’esame, attualmente scarsa. E anche sulla tempistica. Non posso più ridurmi a fare le nottate gli ultimi giorni, tappandomi in casa e chiudendo il mondo fuori. Direi che prossimamente non potrò permettermelo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...