ONE WAY OR ANOTHER

Argomento che a quanto pare riguarda molte persone in questo periodo.
Affrontare la disillusione…
Io mi sento fondamentalmente disillusa fino a quando non mi si presenta una nuova possibilità di illudermi e di sognare. Ma allora qualcuno potrebbe dire: – Dunque fingi di non essere più schiava delle illusioni…ma in realtà lo sei ancora!-
A questa frase, risponderei che non è così. Infatti in questo momento mi sento come un involucro di quello che ero sino a qualche tempo fa, e nel momento in cui mi si presentano immagini illusorie, questo mio involucro fa le cose che deve, come se tutto fosse ancora bello e inesplorato come quando non avevo esperienze alle spalle.
Invece dentro uno strato di ghiaccio e di freddo man mano si attornia al cuore e al petto, preventivando la probabile caduta, mi avverte di non essere in grado di credere realmente all’illusione. E quindi automaticamente smonta tutti i pensieri, lasciandomi dentro soltanto la malinconia passeggera forgiata dall’involucro, che dopo qualche giorno, un bicchiere di vino e  una uscita con gli amici va via…
Smettere di indossare l’illusione, solo quello mi manca per essere felice. Smettere l’abito rosa, e vestirmi del colore vero delle cose. Anche adesso, anche domani. E’ un abito che mi spiace abbandonare perchè è legato strettamente al mio passato, e non voglio toglierlo, ma non voglio che mi si addica più.
Le cose sono fatte di realtà, di pesi, di fatti concreti. Basta con le illusioni.
Perchè poi io cosa faccio? Succede una cosa e subito parto con ottomila idee, pensieri, ma cosa succederà, e dunque cosa accadrà…??? Ehhhhh, e chi se ne frega no? Accada quello che deve accadere, perchè tanto quando un evento bello nella nostra vita deve accadere si vede sin dalle prime battute.
Se una cosa grossa arriva a scombinare piani e quotidianità, si vede, si sente subito. Si sente a pelle. E i sacrifici non pesano, non fanno stare male… stancano ma sono fatti con amore, e con la stessa moneta vengono ricoperti.
Ecco questa bellissima frase di Walt Whitman, che dedico a tutte le persone, molte delle quali sono mie amiche e amici, che pensano che la vita non possa comunque sorridere nonostante tutto:
SOMETIMES with one I love, I fill myself with rage, for fear I effuse unreturn’d love;   But now I think there is no unreturn’d love—the pay is certain, one way or another;   (I loved a certain person ardently, and my love was not return’d;   Yet out of that, I have written these songs.)
Annunci

2 pensieri su “ONE WAY OR ANOTHER


  1. ….si, si deve trovare sempre e cmq un motivo per sorridere…
     
    o cercare di non soccombere alla paura e alla tristezza…
                                                                                     e al dolore
     
    kisses

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...